La formazione in servizio è una funzione strategica per lo sviluppo organizzativo e culturale della scuola; è necessaria per affrontare il cambiamento “esterno”. Secondo la Legge n. 107/2015, comma 124, art.1, la formazione dei docenti assume un carattere obbligatorio, permanente e strutturale, rientrando all’interno degli adempimenti della funzione docente. Con DM 797 del 19 ottobre 2016 è stato adottato il Piano nazionale di formazione del personale docente per il triennio 2016-2019. Da esso scaturisce il Piano annuale delle attività di aggiornamento e formazione destinate ai docenti è coerente con gli obiettivi e i tempi della programmazione dell’attività didattica, considerando anche esigenze ed opzioni individuali (autoaggiornamento) ed deve essere coerente anche con il piano triennale dell’offerta formativa e con i risultati emersi dal piano di miglioramento si può avvalere delle offerte di formazione promosse dall’amministrazione centrale o periferica e/o da soggetti pubblici e privati qualificati o accreditati.  A tal fine il ministero ha predisposto la piattaforma S.O.F.I.A. con la quale si  può scegliere tra le tante iniziative formative proposte nel catalogo online dalle Scuole e dai Soggetti accreditati/qualificati MIUR ai sensi della direttiva 170/2016.

Il Piano annuale delle attività di aggiornamento e di formazione, della scuola, si articola in iniziative:

  •  promosse prioritariamente dall’amministrazione;
  • progettate dalla scuola autonomamente o consorziata in rete, anche in collaborazione con gli IRRSAE, con l’Università (anche in regime di convenzione), con le associazioni professionali, con i soggetti pubblici e privati qualificati e/o accreditati;
  • proposte da soggetti esterni riconosciuti dall’amministrazione.

Si deve, altresì, considerare che la Legge n. 107/2015, al comma 12, art. 1, prevede la programmazione delle attività formative non solo per il personale docente, ma anche per il personale amministrativo, tecnico e ausiliario.

Proposte di attività di aggiornamento e formazione personale docente, amministrativo, tecnico e ausiliario per il triennio 2016/2019 

Per il personale docente:

  • Alfabetizzazione informatica e competenze digitali
  • Lingua inglese
  • integrazione degli alunni H, Bes e Dsa

Per il personale ATA:

  • Dematerializzazione
  • Amministrazione trasparente

Per il personale collaboratore scolastico:

  • Percorsi di formazione tecnologica e sulla sicurezza.

Finalità:

  • Garantire attività di formazione ed aggiornamento quale diritto del personale docente e ATA ,
  • Migliorare la scuola, garantendo un servizio di qualità,
  • Migliorare la qualità dell’insegnamento ,
  • Favorire l’autoaggiornamento ,
  • Garantire la crescita professionale di tutto il personale,
  • Attuare le direttive MIUR in merito ad aggiornamento e formazione.

Obiettivi:

  • Formare tutte le componenti a individuare possibili fonti di rischio e a fronteggiare situazioni di pericolo ;
  • sviluppare e potenziare in tutte le componenti la padronanza degli strumenti informatici e di specifici software per la didattica e/o per l’organizzazione dei servizi amministrativi;
  • formare e aggiornare i docenti su aree tematiche di maggiore interesse per una maggiore efficacia dell’azione educativa (DSA, metodologia laboratoriale) .

Modi e tempi

La formazione potrà svilupparsi secondo modalità diverse e complementari, collegate anche alla progettazione educativa di Istituto:

  • Conferenze tematiche su argomenti di attualità educativa e professionale, di conoscenza di innovazioni, di condivisione di buone pratiche anche all’interno dell’Istituto;
  • Percorsi di didattica disciplinare, centrati su specifiche competenze o argomenti del curricolo, guidati da docenti esperti e finalizzati alla produzione di materiali didattici.